quanto costa la sincerità?

Si racconta di un regista che ad un ppm in cui il cliente ( una multinazionale di detersivi) voleva per il suo film un maritino con la faccia pulita, si oppose sostenendo che i mariti dovevano avere una faccia da stronzi. La disputa si fece più accesa. “Faccia pulita”, diceva il cliente. “Faccia da stronzo” rispondeva il regista. Dopo una disquisizione improbabile dell’account che cercava di difendere la posizione del cliente ( mava?) e questi cercava di illustrare il profilo di un improbabile modello di marito ( correvano gli anni 80, il mondo della milanodabere andava perlopiù a puttane, figuriamoci i mariti..) il regista perse la pazienza e guardando in faccia prima l’account e poi il cliente affermò testualmente: I mariti si sa hanno una faccia di merda …una faccia come la vostra!”. Il regista in questione non lavorò più per quel cliente, ma sorrise per tutta la settimana e  tutte le volte che raccontava quella storia. E quelle occasioni furono molte. Ne valse la pena.

 

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s